Belgio e Olanda

Iniziamo il nostro tour da Strasburgo: la linea del fronte tra Francia e Germania che nei secoli ha attraversato Strasburgo ha anche diviso le comunità e le famiglie, spesso su fronti opposti nei diversi conflitti. Il monumento cittadino ai caduti di tutte le guerre raffigura una madre che regge i corpi di due figli volutamente nudi, cioè privi di qualsiasi divisa o insegna riconducibile ad una particolare fazione. Anche per questa sua identità binazionale e biculturale, Strasburgo è diventata una delle capitali dell’Unione Europea sede di importanti istituzioni quali il Parlamento Europeo, il Consiglio d’Europa e la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. Di particolare bellezza sono lo spettacolo di luci e musica sulla Cattedrale di Notre Dame, e l’antico quartiere ‘Petit France’ e le sue case con facciata a Graticcio. Lasciata Strasburgo in direzione Bruxelles facciamo una breve tappa nel Granducato del Lussemburgo. Il Lussemburgo ha legami commerciali e finanziari particolarmente stretti con Belgio e Paesi Bassi, e come membro dell’UE, gode dei vantaggi del mercato libero europeo nel quale è un fondamentale snodo della finanza internazionale. La visita non offre spunti di grande rilievo, eccezion fatta per gli interni della cattedrale. Arrivati a Bruxelles visitiamo subito i luoghi periferici come l’Atomium (che rappresenta una molecola di cristallo di ferro ingrandita 165 miliardi di volte), la Residenza Reale, il WTC … e poi il centro con la Grand Place e la simpatica statuetta del famoso ‘Manneken Pis’ ora simbolo della città; ma la vera magia avviene in tarda serata quando la Grand Place si trasforma grazie a splendidi giochi di musica e luci. Il centro storico medioevale di Bruges è stato proclamato nel 2000 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, circondato da numerosi canali colpisce per il suo ottimo stato di conservazione e manutenzione, in particolare della stupenda e tranquilla Piazza Markt. Se invece vi piacciono la confusione, concerti in ogni piazza, numerosi stand e manifestazioni…ricordatevi di visitare Gent la settimana del 21 Luglio: ogni anno infatti in quella data si celebra il più grande festival popolare d’Europa: la città si colora e si trasforma, diventa più difficile passeggiarvi e vedere i suoi monumenti, ma dopo un iniziale senso di smarrimento si potrà gustare la città anche in questa veste imprevista. Dopo una tappa di avvicinamento ad Anversa, arriviamo nella cittadina di Delft, famosa a per le sue tipiche maioliche bianche e blu, ma soprattutto per il pittore Johannes Vermeer e la sua opera ‘La Ragazza con l’Orecchino di Perla’ da cui è stato tratto l’omonimo film. Da visitare la cattedrale con il suo alto campanile (109mt.) e le tipiche casette sui canali. Nel pomeriggio sarà possibile visitare l’Aia (Den Haag): città sede della Corte Internazionale di Giustizia e di altre organizzazioni internazionali; i quartieri di Scheveningen e Kijkduin si trovano direttamente in riva al mare: Scheveningen in particolare è una moderna stazione balneare, con una grande spiaggia e una divertente vita notturna, vi ha inoltre sede il carcere del TPI (Tribunale Penale Internazionale), in cui l’11 marzo 2006 è deceduto Slobodan Milosevic. Amsterdam è uno dei maggiori centri rinascimentali di tutta l’Europa, numerose costruzioni che risalgono al periodo tra il XVI e XVII secolo, collocate intorno ad una serie di canali semicircolari sono ora considerate monumenti storici. Il vecchio porto che una volta era affacciato sullo Zuiderzee, oggi è separato dal resto del mare aperto dal IJsselmeer o lago IJssel e da numerosi intrecci di canali. La città è meta di numerose visite anche grazie al Rijksmuseum (museo reale), il Van Gogh Museum, la Concertgebouw, il Rembrandt House Museum e la casa di Anna Frank. Amsterdam è anche famosa per il suo quartiere “a luci rosse”, de Wallen, ed i suoi numerosi coffee shops, oltre che per l’enorme numero di biciclette. Nelle vicinanze di Amsterdam riservatevi il tempo necessario alla visita della Grande Diga Afsluitdijk e dei vicini villaggi di Zaanse Schans (un pò troppo turistico ma con dei bei mulini a vento funzionanti), Volendam e Marken dove potrete gustare ottimi formaggi tipici e piatti di pesce.